Home / evidenzaslide  / IL POLLINE IN CUCINA | CURIOSITA’ E CONSIGLI

IL POLLINE IN CUCINA | CURIOSITA’ E CONSIGLI

[vc_row][vc_column][vc_column_text] Il polline è un prezioso concentrato di sali minerali, proteine e vitamine. La presenza degli acidi fenolici e dei flavonoidi fanno del polline un antinfiammatorio e antiossidante, mentre i fitosteroli e l’acido linoleico hanno un

polline in cucinaIl polline è un prezioso concentrato di sali minerali, proteine e vitamine. La presenza degli acidi fenolici e dei flavonoidi fanno del polline un antinfiammatorio e antiossidante, mentre i fitosteroli e l’acido linoleico hanno un ruolo anticarcinogenico. I polisaccaridi infine, stimolano l’attività immunologica. Tradizionalmente viene usato come immunostimolante e per la prevenzione e cura di disturbi come fragilità capillare, debolezza, colite, anemia e influenza. Proprio perché conosciuto per queste infinite proprietà, l’utilizzare del polline in cucina non viene quasi mai preso in considerazione. Un grave errore perchè non immaginate il valore aggiunto che è in grado di regalare ai vostri piatti.

IL POLLINE IN CUCINA | COME SI TROVA IN COMMERCIO

Il polline da utilizzare in cucina si trova sotto forma di piccole palline che vengono deumidificate, oppure anche fresco surgelato.

IDEE SFIZIOSE PER UTILIZZARE IL POLLINE IN CUCINA

Il suo leggero aroma floreale lo rende perfetto per essere utilizzato in bevande come acqua, tè, succhi di frutta, yogurt, bowl di frutta, frullati, latte o insalate. In realtà il polline si presta anche per la preparazione di risotti sfiziosi, di secondi piatti o di contorni. Non stravolge il sapore, è solo in grado di arricchirlo di sfumature di sapore molto raffinate e, al tempo stesso, capaci di fare la differenza.

Se ce lo dice il “Cucchiaio d’Argento“…

Il Cucchiaio d’Argento, la bibbia delle ricette, ci suggerisce un secondo piatto con il polline. Riprendiamo la ricetta passo per passo e vi consigliamo di inserirla nel vostro menù.

Bocconcini di maiale in crosta di polline e semi di papavero.

Ingredienti:

450 g di lonza di maiale
5 cucchiai di pangrattato alla curcuma
3 cucchiaini di polline
3 cucchiaini di semi di papavero
1 cucchiaio di miele di castagno
insalata mista
20 g di melograno
olio extravergine di oliva
sale
pepe.

Procedimento
1. Aromatizzate il pangrattato con un cucchiaino di curcuma, procedete alla panatura della lonza di maiale tagliata in bocconcini. Aggiungete polline, semi di papavero, sale e pepe.
2. Scaldate 3 cucchiai di olio e fate cuocere in una padella antiaderente, dorate ben bene i bocconcini di maiale. Potete aggiungere un cucchiaio di miele di castagno.
3. Servite il piatto ben caldo e accompagnatelo con un’insalata mista arricchita con qualche chicco di melograno.